Sanità Pubblica Veterinaria

Animali domestici, sinantropici e selvatici

Considerato che il 95% delle chiamate riguarda il benessere dei piccoli animali domestici, sinantropici e selvatici, in questa prima fase ci si limiterà a fornire tutte le informazioni relative specificatamente a questi animali; successivamente il servizio di call center verrà ampliato a tutte le aree di intervento dell'Area dipartimentale di sanità pubblica veterinaria comprese la salute di tutti gli animali nonché la salubrità degli alimenti che derivano da alcune loro specie.

La sensibilità animalista diventa sempre più un patrimonio culturale dell'intera cittadinanza e fa sì che l'attenzione si rivolga spiccatamente agli animali che vivono in città (sia domestici che sinantropici) ed ai problemi connessi al loro rapporto con l'uomo in ambiente urbano (gatti che vivono in stato di libertà, randagismo dei cani, presenza indesiderata di piccioni, ecc.).

Sempre più pressante diventa quindi l'esigenza di conoscere le normative vigenti, i problemi legati ai maltrattamenti e le modalità della loro segnalazione all'autorità pubblica, gli interventi sulle popolazioni animali a rischio, nonché di promuovere la sensibilizzazione e l'educazione della cittadinanza verso il mondo animale.

Domande più frequenti

Le richieste di informazioni poste più frequentemente dall'utenza riguardano i seguenti argomenti.

1. L'assistenza veterinaria agli animali d'affezione di proprietà può essere richiesta:

a. agli ambulatori veterinari privati

b. alle cliniche veterinarie

c. agli ambulatori dell'A.U.L.SS. n. 16 di Padova (in regime di assistenza zooiatrica)

2. Lotta al randagismo dei cani

Con la Legge 14 agosto 1991, n. 281, viene istituita l’anagrafe canina dove registrare i cani.
I proprietari hanno l’obbligo di registrare il/i proprio/i cane/i entro ilsecondo mese di vita. Ogni variazione deve essere comunicata entro 15 giorni. Nel Veneto la gestione dell’Anagrafe canina è delegata alle AULSS

3. Che cosa si intende per gatti di colonia che vivono in stato di libertà

Per colonia felina si intende un gruppo di gatti a vita libera residenti sul territorio, indipendenti dall’uomo

4. Cosa significa la presenza di un foro rotondo del diametro di 2-3 mm sull'orecchio di un gatto

Per contenere l’incremento demografico dei gatti a vita libera i Servizi Veterinari, in collaborazione con i Comuni e con Associazioni o privati, organizzano interventi di sterilizzazione per i soggetti appartenenti alle Colonie Feline; per meglio riconoscere i soggetti già sterilizzati gli animali vengono identificati mediante un piccolo foro al padiglione auricolare, così da evitarne l’ulteriore cattura

5. Come fare per adottare uno o più dei gatti di cui sopra

Basta rivolgersi alle Associazioni animaliste del territorio o ai Servizi Veterinari dell’AULSS competente

6. Compiti di un curatore di colonia felina

Deve assicurare la cura degli animali senza provocare disagi all’ambiente e agli abitanti

7. Cosa fare se si desidera prestare opera di volontariato per le colonie feline

Basta rivolgersi alle Associazioni animaliste del territorio

8. E chi già si occupa di una colonia felina?

Deve interagire con i Servizi Veterinari per organizzare gli interventi di sterilizzazione ricordando che il gatto è un animale elusivo, dovrà pertanto adoperarsi affinché gli animali possano abitare l’ambiente senza impattare con il territorio

9. Anagrafe di animali in genere: scopi e modalità

Sul territorio nazionale esistono diverse Anagrafi animali, gestite da soggetti diversi, allo scopo di assicurare la tracciabilità degli animali, sia per motivi sanitari, sia per garantirne la proprietà

10. Anagrafe canina

Si tratta di una Banca Dati Anagrafica dei cani presenti sul territorio

11. Anagrafe dei gatti che vivono in stato di libertà (colonie feline)

Si tratta di una Banca Dati Anagrafica dei gatti a vita libera presenti sul territorio

12. Anagrafe dei gatti di proprietà

Si tratta di una Banca Dati Anagrafica dei gatti di proprietà presenti sul territorio

13. Cosa deve fare un cittadino che:

a. trova un cane
se cane sconosciuto deve informare il Comando della Polizia Locale, o dei Carabinieri, competente per territorio

b. smarrisce un cane
deve denunciarne lo smarrimento all’AULSS, Servizi Veterinari, competente per territorio

c. vuole adottare un cane
può rivolgersi alle associazioni protezioniste o ai Servizi Veterinari dell’AULSS competente per territorio

d. ha adottato od acquistato un cane
deve registrarne la proprietà ai Servizi Veterinari dell’AULSS competente per territorio esibendo la documentazione necessaria a dimostrane la proprietà

e. assiste a maltrattamenti o ne viene a conoscenza
denuncia a Carabinieri o altra Forza di Polizia

14. Associazioni animaliste riconosciute dalla Regione Veneto operanti nel territorio dell'A.U.L.SS. n. 16 di Padova
Vedi elenchi regionali
15. Taxi per animali e servizi di dog-sitter

Ad oggi non esistono attività autorizzate sul nostro territorio

16. Pensioni per animali d'affezione

Vedi registri pubblici

17. Allevamenti di cani

Vedi registri pubblici

18. Allevamenti di gatti

Vedi registri pubblici

19. Addestratori per cani

Si può chiedere ai Servizi Veterinari dell’AULSS competente per territorio o su registri pubblici

20. Cosa fare in caso di animali non da reddito bisognosi di cure

Rivolgersi al proprio Veterinario di fiducia

21. Gestione dei selvatici e sinantropici in difficoltà

Comunicazione alla Provincia

22. Gestione dei gatti di colonia o di proprietà ma non identificati, in difficoltà

Rivolgersi al proprio Veterinario di fiducia o ai Servizi Veterinari dell’AULSS competente per territorio

23. Cosa fare in caso di morsicatura di animale

Rivolgersi al Pronto Soccorso al proprio Medico curante

24. Cosa fare in caso di incontri ravvicinati con "animali pericolosi"

Allontanarsi senza provocare l’animale, evitare di disturbare gli animali

25. Cosa fare in caso di carcasse di animali non da reddito

Se di proprietà rivolgersi a Ditte Specializzate, vedi elenchi pubblici

26. Cosa fare per viaggiare con animali d'affezione al seguito

Rispetto del Codice della Strada, contenendo gli animali in modo da garantirne il benessere assicurandone la corretta custodia

27. Cosa fare per spedire animali

Rivolgersi a Ditta specializzata, che provveda al servizio garantendone il benessere assicurandone la corretta custodia

28. Cosa fare per:


a. animali domestici che disturbano
Rivolgersi al proprietario cercando di far comprendere i motivi della lamentela

b. animali domestici pericolosi o liberi
Se di proprietario conosciuto segnalare al proprietario chiedendo la corretta custodia, altrimenti rivolgersi a Polizia Locale o Carabinieri

c. animali domestici che sporcano
Rivolgersi al proprietario cercando di far comprendere i motivi della lamentela

d. gatti liberi che disturbano
Cercare di ridurre i rischi connessi alla presenza dei gatti riducendo le attrattive della propria area di residenza

e. gatti liberi che sporcano
Cercare di ridurre i rischi connessi alla presenza dei gatti riducendo le attrattive della propria area di residenza, esempio: evitare la presenza di ghiaino nello scoperto perché utilizzato dai gatti come lettiera

f. piccioni o altri sinantropici che disturbano e/o sporcano
Cercare di ridurre i rischi connessi alla presenza degli animali riducendo le attrattive della propria area di residenza, esempio nel caso di piccioni rimuovere i “posatoi"

29. Cosa fare per animali di proprietà con problemi comportamentali


Rivolgersi a Veterinari comportamentalisti

30. Cosa fare per animali di proprietà che non si possono o vogliono più tenere

Rivolgersi a strutture di detenzione, chiedendo la pensione provvedendo al pagamento delle spese relative

31. Cos'è la pet-therapy

Solitamente con tale termine si intendono interventi su pazienti mediati dagli animali, è necessario vengano esguiti da Personale adeguatamente formato e con animali registrati

32. Cosa si intende per benessere degli animali

Stato di completa salute fisica e mentale in cui l’animale è in armonia con il suo ambiente (Hughes, 1976)

33. Che cosa succede ai cani vaganti una volta recuperati dal Presidio veterinario e ricoverati al Canile sanitario

Vengono identificati, ricoverati in box dedicato, trattati verso parassiti esterni e restituiti al proprietario; in assenza del proprietario vengo dati in affidamento ad Associazioni o privati che ne fanno richiesta. Durante il ricovero presso il Canile Sanitario si provvede alla loro cura e mantenimento

Per altre informazioni riguardanti le competenze del Comune (obbligo di rimuovere gli escrementi dai luoghi pubblici, normativa sull'accesso dei cani ai locali pubblici, agli esercizi commerciali ed ai mezzi di trasporto pubblico, Regolamento sulla detenzione e la custodia degli animali, obbligo del guinzaglio e della museruola, utilizzo del verde pubblico dedicato ed aree interdette) contattare direttamente il Settore Ambiente del Comune competente per territorio; quello di Padova è sito in via Fra' Paolo Sarpi, n. 2, centralino 049 8205111, fax 049 8204767.


U.R.P. Ufficio Relazioni con il Pubblico
Via E. degli Scrovegni, 12 - 35131 Padova
dal lunedì al venerdì - dalle 8.30 alle 14.00
Numero Verde 800 201 301
Email: urp@aulss6.veneto.it
PEC: protocollo.aulss6@pecveneto.it

CUP - Centro Unico Prenotazioni

840.000.664Call Center - Prenotazioni (da Rete Fissa)

049.8239511Call Center - Prenotazioni (da Rete Mobile)

840.140.301Disdette